UNA T CON MOLTE DIREZIONI: è IL NUOVO LOGO DI TARGET, PER UNA COMUNICAZIONE EFFICACE

In un momento in cui l’advertising e la comunicazione aziendale si trasformano, Target produzioni video decide di ridisegnare la sua identità visuale.  Ha voluto così rappresentare, anche graficamente, il cambio di direzione (o la molteplicità di direzioni) che il linguaggio video sta prendendo. Il progetto è dello studio mm-design.

Il punto di partenza è stata l’inziale del nome Target, scritta con un carattere maiuscolo, aperto, per comunicare con incisività, e conferire riconoscibilità immediata e grande dinamismo: l’idea di fondo è stata quella di spezzare le linee della T, di creare vari movimenti, per mostrare idealmente le nuove prospettive, i vari punti di vista (e di ripresa), i molteplici obiettivi da raggiungere.

E’ stato eliminato il grafismo della cinepresa (poco leggibile e obsoleto) per rendere il marchio più adattabile agli usi sui nuovi media (app, sito, social network…). Il font del logotipo è stato reso più morbido e originale.

Target è nata nel 1990: si sono voluti mantenere alcuni elementi della sua storia e della sua affidabilità negli anni. Dunque sono rimasti gli stessi i colori, gradazioni di rosso e nero, e il pay off, “Uno sguardo sempre attento”.

Related Blogs

Posted by Target Produzioni Video | 3 luglio 2018
Animazione 2D per Fideuram: Come creare un’infografica finanziaria
Il contratto per una polizza o per un piano di investimento non è mai un testo facile da affrontare. Eppure, usando l’animazione, si riesce a rendere semplice e fruibile anche...
Posted by Target Produzioni Video | 3 luglio 2018
Le parole del copywriter, come una tavolozza di colori
  Il copywriter è la persona che scrive tutte le parole della pubblicità. E quale funzione devono avere queste parole? Qual è il compito, il lavoro del copywriter?  Il copywriter...
Posted by Target Produzioni Video | 18 maggio 2018
Emotional Branding: come cambia la comunicazione video nel mondo dell’advertising
Siamo stati contattati dalla rivista MEDIASTAR, per dire il nostro parere sull’Emotional Branding. Ecco cosa abbiamo risposto. L’Emotional Branding sembra una parola nuova per dire una cosa vecchia. La pubblicità...